Designer
LA CUCINA DEI TEMPLARI

Abbiamo scelto un’antica sede templare, San Filippo de’Plano, come punto di incontro delle nostre attività pensando che, ottocento anni fa, un gruppo scelto di Cavalieri, avesse progettato un rinnovo dell’umanità.
È bello sognare questi Cavalieri del Bene, incapaci di arrendersi alle malvagità e alle avversità della vita.
È bello calarsi negli ambienti antichi dove mura e pareti hanno visto e ascoltato uomini che riuscivano a elevarsi dalle attività quotidiane per seguire ideali.
Da questi principi abbiamo concepito l’idea della Cucina dei Templari che raccoglie prodotti ricollegabili, attraverso vie curiose, all’antica sede templare di San Filippo de’ Plano.

SAN FILIPPO DE'PLANO

Red_cross

Siamo un gruppo di amici fraterni legati dalla passione per la storia dei Cavalieri Templari. I curiosi percorsi della vita ci hanno permesso di conoscere un’antica sede, la Commanderia o Precettoria di San Filippo de’Plano, a Osimo, nelle Marche.

Red_cross

Nel 1187 una comunità di monaci cavalieri, I Cavalieri Templari, arrivarono nella località di San Filippo, chiedendo terreni agricoli per coltivare cereali, olio, vino, frutta e verdura e per allevare bestiame con lo scopo di procurare preziose provviste da inviare in Terra Santa dove i loro fratelli crociati combattevano.

Red_cross

Il clima mite mediterraneo, la terra fertile della piana marchigiana e l’operosità dei Cavalieri, permisero di creare una comunità agricola fiorente che produsse cibo e vettovaglie per quasi un secolo.

Red_cross

Poco sappiamo sulla misteriosa vita di questi Cavalieri, se non che progettassero un rinnovo dell’umanità, attraverso l’unione di scienza e spiritualità, per arrivare ad affermare il Bene, nonostante le avversità della vita.

Red_cross

Da questi principi abbiamo concepito l’idea della Cucina dei Templari, un progetto per un sito dove trovare e acquistare prodotti alimentari e artigianali di alta qualità, ricollegabili, attraverso vie particolari, all’antica sede templare di San Filippo de’Plano.

VIGNE OLCRU

Da un’accurata gestione del suolo argilloso-calcareo, ad un’altezza di 300 mt. sul livello del mare, gli agronomi di Vigne Olcru hanno selezionato alcuni filari per vendemmiare un vino degno di nota, le cui rese molto basse, la raccolta a mano, la vinificazione a caduta e lo stazionamento dei grappoli a temperatura controllata ne arriscono il bouquet, conferendo personalità ed un quadro aromatico atto ad accompagnare al meglio La Cucina dei Templari, una cucina dal sapere antico le cui antiche tradizioni gastronomiche continuano a vivere ancora oggi attraverso un’attenta rivisitazione storica.

Dopo aver svolto la malo-lattica il Pinot Nero riposa a lungo in selezionate barrique francesi a temperatura controllata, dove gli enologi di Vigne Olcru ogni settimana effettuano un accurato batonage, mandando i lieviti in sospensione che si inertizzano con l’alcool presente all’interno, conferendo ai tannini una morbida e setosa eleganza e donando a questa edizione limitata di Pinot Nero una personalità unica, come unica è stata nei secoli La Cucina dei Templari.

LA STORIA TEMPLARE

Tra leggenda e verità

1118

Da una nota di Guillaume di Tyre, l’Ordine dei Poveri Cavalieri di Cristo e del Tempio di Salomone fu fondato intorno al 1118 da Hughes de Payn, André de Montbard e 7 altri cavalieri. La tradizione orale dice che l’ordine fu fondato da nove cavalieri per proteggere i pellegrini in Terra Santa.

1128

I nove Cavalieri del Tempio arrivarono a Gerusalemme, prima della data di fondazione, con la prima crociata, e installarono il loro quartiere generale nelle stalle del Tempio di re Salomone.
La Chiesa riconobbe ufficialmente l’ordine al Concilio di Troyes nel 1128.

Nel 1136 Hughes de Payn morì e il suo successore, Robert de Craon, ottenne da Papa Innocenzo II notevoli benefici. I Templari non erano obbligati a pagare le tasse e pur essendo riconosciuti come ordine religioso, non dovevano dipendere da cardinali o vescovi, ma solo unicamente dal Papa.

1141

Nel 1141 poterono mostrare la Croce Patté rossa che venne cucita sulla spalla destra. La croce derivava dalla conoscenza geometrica dell’ottagono.
Non avendo obblighi verso l’imperatore, re o papi, i Templari aumentarono le loro ricchezze in dismisura.

XVII secolo

Fiorirono molte leggende sull’Ordine del Tempio.
La leggenda forse più affascinante è quella secondo la quale i Templari furono i custodi del Sacro Graal.

1307

Il Venerdì 13 Ottobre 1307 Jacques de Molay, Gran Maestro dell’ordine Templare e Geoffroi de Charney furono arrestati e il 14 Marzo 1314 furono messi al rogo dal re dopo anni di torture indicibili.
Da quel momento, nella credenza popolare, il Venerdì 13 è diventato sinonimo di giorno sfortunato.

Il famoso tesoro dei templari tuttavia non venne mai ritrovato.

Contattaci per maggiori informazioni